LA NOSTRA STORIA

La nostra Compagnia nacque il 15 maggio 2003 presso la Parrocchia San Filippo Neri di Cecchina, quando i due Fondatori, Carlo Conte e Daniele Marcovecchio, decidevano di tirare su un gruppo di recitazione che doveva inscenare una commedia per l'inaugurazione del nuovo oratorio ancora in costruzione. Si sceglieva di rappresentare “GLI OCCHI DI UN BARBONE”, un "liberamente tratto" dalla commedia brillante "Premiata pasticceria Bellavista" di Vincenzo Salemme.

Alla Compagnia, allora costituita da 12 attori, un gobbo e due tecnici, non si attribuiva nessun nome, proprio perchè essa doveva sciogliersi il 17 gennaio 2004, data di rappresentazione del primo e ultimo spettacolo.

Nonostante la poca esperienza degli attori, l'assenza di un vero regista, la mancanza di un luogo fisso dove provare e la difficoltà di recitazione del copione scelto, il successo riscosso fu notevole con la conseguente riuscita della manifestazione. 
La voce si sparse per il Paese e alcuni volenterosi appassionati di teatro chiesero ai Fondatori di continuare l'avventura e di ricostituire il gruppo.

Fu così che nel febbraio 2004 il nuovo Team riprese forma assumendo il nome di COMPAGNIA TEATRALE AMATORIALE "STATE BONI SE POTETE" (in onore a San Filippo Neri) il cui scopo era quello di far avvicinare i cecchinesi all'Oratorio e, attraverso i futuri piccoli introiti, cercare di ridurre il debito contratto dalla Parrocchia per erigere l'Oratorio stesso.

Da quell'incontro si organizzarono altre manifestazioni teatrali le cui recensioni sono consultabili nella sezione del menù "Gli spettacoli".

Si scelse quale inno ufficiale della Compagnia "Vanità di vanità" di Angelo Branduardi.

Alla celebrazione del primo quinquennio di vita, il 15 maggio 2008, la Compagnia si costituisce Associazione di Promozione Sociale.